martedì 20 dicembre 2016

Decorazioni in ghiaccia reale

Non so quanti video e tutorial ho visto per inquadrare la giusta consistenza della ghiaccia. Perché a seconda della diversa consistenza ci sono diversi usi. La ghiaccia più fluida serve per i riempimenti e per ottenere una base uniforme su cui poi applicare i decori. La ghiaccia più densa invece serve a realizzare i decori in rilievo. Importante è anche l'ampiezza del foro da cui far passare la ghiaccia. Lavori che richiedono molta precisione ma dal risultato pulito e raffinato necessitano di una bocchetta per sac a poche con foro piccolissimo, come lo 0 o 00. Le diverse marche fra l'altro, a parità di numero, si differenziano molto. La Wilton per esempio ha un foro 0 troppo grande a mio parere. Comodissimo diventa quindi realizzare un cornetto in carta forno, perché possiamo tagliare la punta della larghezza desiderata senza dover cambiare beccucci o evitando proprio di comprarli. Io, per completezza, ho usato entrambi i metodi.



I biscotti in foto li ho fatti con un foro piccolissimo del cornetto. Realizzare un cornetto in carta forno è abbastanza semplice. Partite da un quadrato il più regolare possibile, piegatelo a metà in diagonale (se il quadrato non era preciso una volta piegato vedete le parti che non combaciano e potete tagliarle), e tagliate lungo la piega per ottenere due triangoli.



Ora, prendetene uno tenendo il vertice rivolto verso di voi, prendete l'angolo di destra e arrotolatelo verso l'interno cercando di sovrapporlo al vertice.



Prendete l'angolo sinistro e fate la stessa cosa arrotolandolo all'esterno di quello prima creato e cercate di sovrapporlo sempre al vertice.



 Poi strofinate delicatamente questi angoli sovrapposti come se vi toglieste delle briciole dalle dita. In questo modo vedrete che la punta del cornetto ottenuto si chiuderà completamente.



 Quando è ben chiusa bloccate il cornetto piegando due volte gli angoli verso l'interno, se preferite pinzateli con la pinzatrice.

 
 


Ghiaccia reale

Potete usare qualsiasi dose, basta che rispettate il rapporto 1 parte di albume e 5 parti di zucchero a velo, più qualche goccia di succo di limone.
Ad esempio:
25 g albume
125 g zucchero a velo
6 g gocce di succo di limone.
Con queste dosi se ne ottiene una quantità più che sufficiente per iniziare e fare delle prove.

Iniziare a montare gli albumi a velocità media, quando cominciano a schiumare unire poco per volta lo zucchero a velo, dopo il succo di limone. Montate fino ad ottenere una consistenza simile a quella del dentifricio, prendendola col cucchiaino deve caderne una manciata ma l'altra rimane sul cucchiaino. Questa consistenza è quella ideale per i decori in rilievo, da qui potete poi ottenere una ghiaccia più fluida. Se volete fare quindi i decori tenetene da parte un po' in una ciotolina coperta da pellicola, importante perché la ghiaccia asciuga molto velocemente, copritela sempre. La rimanente potete diluirla con pochi cucchiaini d'acqua. Aggiungetene uno alla volta e mescolare, poi alzate il cucchiaino per verificarne la consistenza. La ghiaccia da riempimento deve cadere in un nastro continuo dal cucchiaino, e si dissolve abbastanza velocemente su quello caduto. A questo punto potete dividerla in diversi contenitori se volete colorarla.


Questi biscotti sono decorati con utilizzando un foro un pochino più ampio rispetto ai precedenti, ed erano i primi che facevo.

Ora procedete a riempire i vari cornetti o sac a poche. Se volete prima fare una base uniforme di ghiaccia su cui poi realizzare i decori in rilievo, fatela asciugare almeno 1 ora. Ovviamente usate biscotti con una superficie abbastanza liscia e regolare. Posate la ghiaccia col cornetto e poi, usando la punta di uno stecchino, fate dei piccoli movimenti rotatori per lisciarla e distribuirla in modo uniforme e preciso. Potete ora sbizzarrirvi coi decori.

Nessun commento:

Posta un commento